Beta-carotene: protezione della pelle e non solo

Il beta-carotene è un pigmento organico appartenente alla famiglia dei carotenoidi, una classe di sostanze reperibili in piante, alghe, funghi e in alcune specie di batteri. La sua funzione più nota è quella di precursore della Vitamina A, sostanza che ricopre un ruolo importante per la salute dell’organismo umano. 

Benefici del beta-carotene

Il beta-carotene vanta proprietà antiossidanti, contrastando l’insorgere dei radicali liberi e lo stress ossidativo causato anche dall’esposizione solare, rappresenta quindi un’ottima integrazione per preparare la pelle al sole e prevenire le scottature solari;

Ha una funzione fondamentale per la vista e permette di migliorarla nel caso di difficoltà visiva notturna. La vitamina A è inoltre essenziale per la crescita e il differenziamento cellulare di ossa, cornea e sistema riproduttivo.

Anche il sistema immunitario può trarre beneficio dalle proprietà del beta carotene, grazie al suo potere di aumentare il numero di linfociti nel sangue, migliorando la risposta contro gli attacchi degli agenti patogeni

Quali cibi lo contengono?

Spesso si associa il beta-carotene al classico colore arancio o rosso della frutta o della verdura che lo contengono, ma in realtà si trova in buona quantità in moltissimi ortaggi a foglia verde. Gli alimenti più ricchi di questa sostanza sono: carote, spinaci, zucca, albicocche, peperoni, patate dolci, alga spirulina, melone, broccoli, cavoli, cachi e asparagi.

Assorbimento e dose giornaliera

Il beta-carotene riveste la maggior importanza nutrizionale tra tutti i carotenoidi e, a differenza del retinolo, non presenta epatotossicità anche a dosi elevate. L’assorbimento è molto variabile, ma la dose giornaliera stimata nell’adulto è di 5,4 mg, pari a circa 3000 UI di vitamina A.

Controindicazioni ed effetti indesiderati

L’assunzione di beta carotene è problematico nei fumatori, infatti se assunto in dosi consistenti può provocare un aumento dell’incidenza di cancro al polmone. Non devono eccedere nell’assunzione di betacarotene nemmeno le donne in gravidanza o in allattamento.

https://www.humanitas.it/enciclopedia/vitamine/betacarotene

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3139236/

Contenuto validato e pubblico
Loggati per condividere questo contenuto