Dieta Mediterranea sotto al sole

Forse per qualcuno di noi le vacanze estive sotto l’ombrellone non saranno come tutti gli anni purtroppo, ma, ovunque siamo, è sempre il momento per prendersi cura della nostra pelle che si esporrà al sole. I raggi solari, infatti, svolgono, indubbiamente, numerose azioni benefiche per la salute, ma rappresentano anche uno stress per l’organismo, che si difende abbronzandosi, grazie alla produzione della melanina prodotta dalle cellule cutanee ed eliminando liquidi dalle ghiandole sudoripare per mantenere correttamente la temperatura corporea. Gli studi ci confermano come, anche in questo caso, la nostra dieta mediterranea, caratterizzata dai prodotti della terra che maturano al sole in questi mesi, sia fondamentale per proteggere e favorire l’integrità degli strati sia superficiali che profondi dell’epidermide esposta ai raggi solari e alle temperature estive.

La vitamina A, che ritroviamo principalmente negli alimenti di origine animale come latticini e derivati (formaggi freschi, yogurt intero bianco senza zucchero) è importantissima per la salute e la bellezza della pelle: favorisce la sintesi di tutti i mucopolisaccaridi della cute dai quali dipendono l’elasticità e l’idratazione, nonché il ritardo nella formazione delle rughe. I raggi solari, infatti, seccano la cute e tendono a distruggerne la componente fibrosa: la presenza della vitamina A favorisce la moltiplicazione delle cellule deputate alla produzione di queste fibre e quindi svolge una funzione di protezione.

Inoltre, una prolungata esposizione solare aumenta lo stress ossidativo, ossia la produzione di radicali liberi, sostanze tossiche che accelerano l’invecchiamento delle cellule della pelle. Per neutralizzare l’azione di questi composti tossici è indispensabile assumere con la dieta quotidiana sostanze antiossidanti, tra le quali, oltre alla vitamina A, i carotenoidi, la vitamina C e la vitamina E.

I carotenoidi sono pigmenti vegetali che svolgono un duplice ruolo importante per la protezione cutanea: da un lato, sono precursori della vitamina A -generata specialmente dal β-carotene-, dall’altro sono essi stessi antiossidanti, funzionando come neutralizzatori di radicali liberi, in particolare, il licopene e la luteina. Si trovano principalmente in chicchi di cereali integrali (grano saraceno, farro, quinoa, riso rosso e venere), spezie come la curcuma ed erbe aromatiche, ortaggi e frutta fresca e di stagione di colore rosso-arancione come albicocche, anguria, melone, cachi, carote, peperoni, pomodori, zucca.

La vitamina C, oltre ad avere un ottimo ruolo antiossidante, è fondamentale anche per la produzione di collagene, proteina presente in pelle, capelli, unghie, ma è anche costituente delle strutture di contenimento come le cartilagini e i tendini. La ritroviamo anch’essa in alimenti vegetali come agrumi, broccoli, cavoli, fragole, kiwi, lamponi, mango, papaia, peperoni, pomodori, ribes nero, spinaci. Si consiglia di iniziare sempre la giornata con un carico vitamina C appena svegli: un abbondante bicchiere di acqua e limone, seguito da un kiwi quotidiano, possono rappresentare la nostra buona abitudine depurativa, antiossidante ed energetica.

La vitamina E è una delle sostanze più attive a livello antiossidante: ha un ruolo importante contro i radicali liberi, è utile nella prevenzione dell’arteriosclerosi e delle malattie cardiovascolari, risulta indispensabile per il corretto funzionamento dei muscoli e del sistema immunitario. A livello topico, se ben veicolata, è senz’altro assorbita dalla pelle, per un’azione idratante, antinfiammatoria e lenitiva, riducendo la formazione di radicali liberi e rallentando il foto- invecchiamento e le irritazioni causate dall’esposizione al sole, alla sabbia e alla salsedine. Si trova prevalentemente nei grassi vegetali come l’olio extravergine di oliva o di lino, ma anche in alcuni cereali integrali (avena, orzo, grano saraceno, miglio), avocado, frutta secca non trattata e legumi secchi o decorticati.

Utile è anche l’introduzione quotidiana di alimenti ricchi in sali minerali specifici; il selenio, per esempio, è un oligolemento indispensabile per la formazione di un enzima con azione antiossidante molto spiccata e agisce in sinergia con la vitamina E.  Si trova in principalmente in legumi, ortaggi freschi come broccoli, cavolo, cetrioli, cipolle, cereali integrali e pesce magro e grasso dei nostri mari.

Anche lo zinco, il rame e il ferro sono ottimi elementi che svolgono una funzione benefica nei confronti dell’integrità della cute, proteggendola dai radicali liberi e partecipando alla costituzione del collagene. Si trovano in tutti i cereali integrali e legumi, nella frutta secca non trattata e nei frutti di mare freschi.

Oltre a una dieta corretta, è importante ricordarsi che la pelle si idrata maggiormente dall’interno e quindi il migliore prodotto per combattere la secchezza e mantenere una pelle elastica, pronta per l’abbronzatura, non è altro che l’acqua preferibilmente naturale, a basso residuo fisso, il che la rende particolarmente leggera e di piacevole utilizzo anche lontano dai pasti.

Per soddisfare il fabbisogno di questi preziosi alleati della salute, consigliamo di basare la nostra alimentazione sulla vera Dieta Mediterranea, non quella a cui si è arrivati negli ultimi anni, ricca di sale, grassi e cereali raffinati: mettiamo nel nostro piatto quotidiano frutta e verdura fresche e di stagione, cereali integrali o semintegrali, senza dimenticare l’uso di proteine sia di origine animale preferibilmente derivate da pesce e uova, sia di origine vegetale, vista la nostra grandissima varietà di legumi tipici di tutto il nostro territorio. Condiamo i nostri piatti con l’olio extravergine di oliva a crudo, l’alimento che tutto il mondo ci invidia e tenta di copiarci, ma che, come il nostro mare e le nostre estati, non è ritrovabile altrove!

Contenuto validato e pubblico
Loggati per condividere questo contenuto