#GRF21: parola d’ordine solidarietà

Anche quest’anno la bellissima esperienza del Banco Farmaceutico ritorna a popolare le farmacie con l’obiettivo di creare un moto collettivo di umanità affinché il nostro Paese non si pieghi allo sconforto dovuto alla pandemia.

La Giornata di Raccolta del Farmaco, che per mesi è stata in dubbio a causa dell’emergenza, si farà anche nel 2021 e questa è una prima certezza; la seconda, non per importanza, è che nonostante l’apparente coltre di nebbia che il virus ha fatto scendere su tutte le attività, c’è bisogno di donare e di avere una giornata come questa all’insegna della solidarietà, oggi più che mai.

L’evento si svolgerà nelle farmacie che hanno aderito dal 9 febbraio al 15 febbraio nelle modalità concordate come sempre: ai clienti delle farmacie sarà proposto di donare un medicinale per le realtà assistenziali che si prendono cura degli indigenti.

I farmaci raccolti (541.175 nel 2020, pari a 4.072.346 euro) saranno consegnati a oltre 1.800 realtà assistenziali che si occupano di queste persone, offrendo loro, gratuitamente, cure e medicinali.

Si stima che almeno 434.000 persone non si possono curare per ragioni economiche, ecco perché è fondamentale l’aiuto di tutti; un piccolo gesto può portare farmaci di prima necessità a chi ne ha bisogno e portare un sorriso e la speranza per quelle famiglie bisognose.

La Giornata si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il patrocinio di Aifa e in collaborazione con Cdo Opere Sociali, Federfarma, Fofi, Federchimica Assosalute, Egualia – Industrie Farmaci Accessibili, FederSalus e BFResearch. L’iniziativa è possibile grazie al sostegno di oltre 17.000 farmacisti, titolari e non che, oltre ad ospitare la GRF, la sostengono con erogazioni liberali.

Anche quest’anno, la campagna sarà supportata da oltre 20.000 volontari e se l’evoluzione della pandemia e le norme in vigore lo consentiranno, staranno fuori dalle farmacie per invitare i cittadini a donare un farmaco.

Quest’anno mai come prima lo slogan del Banco Farmaceutico risulta essere più veritiero: “vieni in farmacia e dona un farmaco a chi ne ha bisogno perché nessuno debba più scegliere se mangiare o curarsi”.

https://www.bancofarmaceutico.org/ufficio-stampa/grf-2021

Contenuto validato e pubblico
Loggati per condividere questo contenuto