I ’10 comandamenti’ degli integratori alimentari

Gli integratori alimentari sono fonti concentrate di nutrienti o altre sostanze ad effetto “fisiologico” che non hanno una finalità di cura, prerogativa esclusiva dei farmaci, perché sono ideati e proposti per favorire nell’organismo il regolare svolgimento di specifiche funzioni o la normalità di specifici parametri funzionali o per ridurre i fattori di rischio di malattia.

L’impiego degli integratori deve avvenire in modo consapevole e informato sulla funzione e sulla valenza degli effetti svolti.

Ecco 10 semplici consigli sull’utilizzo degli integratori alimentari:

1 – Una dieta sana fornisce tutte le sostanze nutritizie di cui l’organismo ha bisogno e l’integratore non deve essere utilizzato con la falsa convinzione di poter compensare effetti negativi di comportamenti scorretti

2- l’utilizzo di integratori deve essere fatto dopo essersi accertati che le indicazioni fornite in etichetta rispondano alle proprie particolari esigenze

3- Controllare sempre in etichetta la presenza di allergeni o sostanze scatenanti intolleranze per il proprio fisico. Nel caso di una necessità prolungata consultare il medico.

4- Consultare sempre il medico o il farmacista nel momento in cui si voglia iniziare un trattamento con integratore e si è gia in cura con farmaci di varia natura.

5- Per la somministrazione di integratori ai bambini senti il consiglio dei pediatra; se sei in stato di gravidanza o stai allattando è comunque bene sentire il consiglio del medico.

6- un prodotto non è sicuro solo perché è “naturale” ma che, anzi, proprio per il suo profilo di attività “fisiologica”, potrebbe determinare effetti inattesi e indesiderati in determinate condizioni. Pertanto, se in concomitanza con l’assunzione di un integratore c’è qualcosa che non va, di diverso dagli effetti attesi, si deve sospendere l’assunzione e informare tempestivamente il medico o il farmacista (possibilmente portandogli la confezione impiegata), che potranno segnalare l’evento al sistema di fitovigilanza dell’Istituto superiore di sanità.

7- Gli integratori svolgono la funzione di migliorare il benessere di una persona e non di curare stati patologici e il loro uso snaturato può provocare effetti poco piacevoli.

8- Per ridurre il sovrappeso e smaltire il grasso in eccesso si deve ridurre l’apporto calorico con una dieta nutrizionalmente adeguata e, nel contempo, aumentare la spesa energetica dell’organismo con un buon livello di attività fisica. Tutti gli integratori sviluppati in tal senso sono solo dei coadiuvanti e non servono a nulla se non si è disposti a cambiare il proprio stile di vita

9- Anche se si pratica sport, con una dieta varia ed equilibrata si possono soddisfare le esigenze nutrizionali dell’organismo. L’eventuale impiego di integratori alimentari per le indicazioni riportate in etichetta che ne giustificano l’uso in ambito sportivo deve tenere comunque conto del tipo di sport praticato, della sua intensità e durata, nonché delle specifiche condizioni individuali.

10- Gli integratori, come tanti altri prodotti, oggi sono reperibili anche al di fuori dei comuni canali commerciali, quali ad esempio la rete internet. Diffidare di integratori e prodotti propagandati per proprietà ed effetti mirabolanti o come soluzioni miracolose ai problemi. Per qualsiasi informazione a loro riguardo fare riferimento al sito del ministero della salute.

http://www.salute.gov.it/portale/documentazione/p6_2_5_1.jsp?lingua=italiano&id=191

Contenuto validato e pubblico
Loggati per condividere questo contenuto