L’ormone della gravidanza: il β -hcg

La gonadotropina corionica hCG è un ormone prodotto dall’embrione all’inizio della seconda settimana di sviluppo, in particolare dalle cellule del sinciziotrofoblasto , subito dopo l’impianto nell’endometrio.

Questo ormone ha la funzione di evitare i fenomeni di occlusione del corpo luteo, che prende il nome di corpo luteo gravidico, il quale ha la funzione di produrre progesterone, indispensabile per i fenomeni di decidualizzazione dell’utero. La molecola di hCG è un eterodimero, composto da due subunità: la subunità β è specifica di ciascun ormone. Per questo motivo, i metodi di dosaggio dell’hCG utilizzano anticorpi diretti contro la subunità β dell’hCG.

La β hCG è rilevabile a partire dall’impianto dell’ovulo fecondato nell’utero, solamente se è avvenuto il concepimento. Dopo l’annidamento, la gonadotropina corionica umana è prodotta prima da quelle cellule pre-embrionali che daranno origine alla placenta, poi verrà secreta da quest’ultima.

La rilevazione della β hCG viene eseguita per avere la certezza di aspettare un bambino. Il cosiddetto “ormone della gravidanza” si può misurare nel sangue o nelle urine circa una settimana dopo l’avvenuto concepimento, ma è prassi comune eseguire quest’analisi in caso di alcuni giorni di ritardo del ciclo mestruale.

Il dosaggio della β hCG permette di valutare rapidamente lo stato di gravidanza e, in base ai suoi livelli, il procedere della stessa. La funzione della gonadotropina corionica umana, infatti, consiste nel provvedere al mantenimento della gestazione, favorendo un ambiente ormonale e tessutale adeguato allo sviluppo dell’embrione.

In genere, i valori di β hCG aumentano progressivamente nel circolo materno nelle prime 8-10 settimane di gravidanza per poi diminuire e stabilizzarsi per tutto il resto della gestazione.

Oltre a confermare l’inizio di una gravidanza, l’esame della β HCG viene indicato per:

  • Identificare una gravidanza extrauterina (insieme al test del progesterone);
  • Monitorare una gravidanza a rischio;
  • Escludere una gravidanza prima di sottoporsi ad alcune terapie farmacologiche o procedure mediche che potrebbero danneggiare il feto;
  • Ricercare eventuali anomalie fetali

Tabella Settimana di Gravidanza – Valori β hCG nel sangue

I risultati del dosaggio della β hCG incrementano, infatti, nel sangue con l’aumento dell’attività placentare (solo verso la tredicesima settimana cominciano a diminuire) e sono considerati dal medico in relazione con l’ecografia e le altre indagine prenatali. L’insieme di questi parametri fornisce indicazioni sul benessere del feto e della placenta.

Contenuto validato e pubblico
Loggati per condividere questo contenuto