Quando il cioccolato fa bene

Uno studio su un campione di sole 19 donne ha dimostrato che assumere cioccolato in certi momenti della giornata favorisce il sonno oppure dà energia e, inoltre, agisce in modo favorevole sul microbiota.

A dirlo è uno studio di crossover randomizzato, pubblicato sul FASEB Journal, in cui 19 donne in postmenopausa con indice di massa corporea (IMC) nella norma hanno consumato 100 grammi di cioccolato al latte al giorno – al mattino o alla sera – per due settimane in ogni condizione e successivamente si sono astenute del tutto per altre due settimane.

Nei quattordici giorni di assunzione del cioccolato si è visto che non c’è stato un aumento di peso, mentre si sono avuti effetti diversi sulla spesa energetica, sul loro appetito e sonno e sui microbi all’interno del loro intestino.

I ricercatori hanno stabilito che il consumo di cioccolato ha ridotto la fame e il desiderio di altri dolci. Quando le donne hanno mangiato cioccolato al mattino, il loro apporto energetico è sceso di 300 kcal/giorno rispetto al basale e quando lo hanno consumato di sera, tale apporto si è ridotto di 150 kcal/giorno. Tuttavia, in nessuna situazione la riduzione ha eguagliato il contributo energetico del cioccolato (542 kcal/giorno).

Il consumo serale ha prodotto, invece, un aumento del 6,9% dell’attività fisica, un aumento dell’1,3% nella dissipazione del calore dopo i pasti e un aumento del 35,3% nell’ossidazione dei carboidrati. Inoltre, ha condotto a un aumento della produzione di acidi grassi a catena corta e a variazioni nella composizione del microbiota intestinale.

Il consumo mattutino di cioccolato ha ridotto la glicemia a digiuno del 4,4%, la circonferenza vita dell’1,7% e ha aumentato l’ossidazione lipidica del 25,6%; le registrazioni del sonno hanno mostrato che il consumo serale ha prodotto un timing più regolare degli episodi di sonno con una minore variabilità di insorgenza del sonno rispetto al consumo mattutino.

https://faseb.onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1096/fj.202002770RR

Contenuto validato e pubblico
Loggati per condividere questo contenuto